11 gennaio 2010

Giornata difficile.

Oggi comincia una nuova settimana e le cose iniziano gia' male,nel gelo di questa mattina mi sono ritrovata, nel vano tentativo di aprire la mia macchina, meta' chiave in mano e l'altra....nella portiera...fantastico...e adesso,adesso vedremo di aggiustare le cose,chissa' se portando due meta' riescono a duplicare una chiave,troppo facile....vedremo!
A complicare tutto ci mancava solo il corriere che devo aspettare se non voglio che il pacco,tanto "celere"non  impieghi  settimane... ad arrivare!
Insomma per ora è solo attesa,nel frattempo pasticcio questo mio blog,nella certezza che anche qualcun'altro questa mattina sara' in "attesa" che le cose cambino o di poterle cambiare!
Non sempre è possibile intervenire subito sul succedere degli avvenimente,pur piccoli che siano, ....sento aprire una porta ..è arrivato il mio vicino,anche per lui un nuovo giorno è cominciato...
Dicevo che se si potesse impedire o limitare l'accadere di cose poco gradevoli,tutti i guai si risolverebbero con estrema facilita',....ma inutile dire che non è così,....sono stanca di aspettare,ho molte cose da fare e invece ..niente,devo aspettare! arrivera'........ non arrivera' ,
L'attesa,niente è piu' odioso e piu' affascinante dell'attesa,perche' è spesso governata dall'incertezza, dalla sorpresa,dalla paura,ma anche dalla speranza,cio' che si desiderava potrebbe diventare realta' o no!?
Sento i bambini gridare, li torturano, no tranquilli,c'è un pediatra, un dottore, figura orrenda per gli occhi di un bambino,anche per me era cosi', non che adesso li ami,...ma non grido....
Ancora nessuno ..hanno suonato,speriamo...niente è solo il postino che chiede di aprire il cancello,uffa.....
Non  voglio piu' annoiarvi con la vita del mio palazzo,vi auguro una buona settimana e attenti alle chiavi con il ghiaccio....





window.setTimeout(function() { document.body.className = document.body.className.replace('loading', ''); }, 10);